I Migliori Hotel

I Migliori B & B

Sale Ricevimento e Bar

Tu sei qui

Scorci di Catanzaro

Catanzaro ascolta[?·info](IPA: [katanˈʣaro][4], Catanzaru in dialetto catanzarese[5]/ˌkatan'ʦaru/, Καταστάριον, traslitterato in Katastàrion in Greco), è un comune italiano di 88 724 abitanti[2], capoluogo dell'omonima provincia e della regione Calabria.

È il secondo[6] comune della regione per popolazione ed è il centro di una area urbana che conta circa 150.000 abitanti.

Storico capoluogo dell'antica provincia di Calabria Ultra per oltre 200 anni[7], la città di Catanzaro è sede dell'Università degli Studi "Magna Græcia", il secondo ateneo calabrese per numero di iscritti[8]. Nei mesi estivi il litorale ionico da Catanzaro a Soverato è soggetto a importanti flussi turistici, soprattutto giovanili, per la presenza di numerose strutture ricettive.

Catanzaro è conosciuta come la "Città tra due mari"[9], in quanto è situata nell'istmo di Catanzaro, ovvero la striscia di terra più stretta d'Italia, dove soli 30 km separano il mar Ionio dal mar Tirreno. Ciò consente di vedere contemporaneamente, dai quartieri nord della città in alcune giornate particolarmente limpide, i due mari e le isole Eolie. È detta inoltre Città dei tre colli[10] corrispondenti ai tre colli rappresentati nello stemma civico che sono il colle di San Trifone (oggi San Rocco), il colle del Vescovato (oggi Piazza Duomo) e il colle del Castello (oggi San Giovanni).

Catanzaro era infine anticamente conosciuta, come la Città delle tre "V", riferite a tre caratteristiche distintive della città, ovvero:

("V V V" era la sigla con cui venivano identificati, sui mercati nazionali ed esteri i velluti, i damaschi ed i broccati provenienti dalla città)[11].

Soverato
(Suvaràtu in calabrese)

è un comune italiano di 8.703 abitanti
della provincia di Catanzaro in Calabria.
E' situato nella parte sud del golfo di
Squillace, distante circa 30 km dal
capoluogo di regione. Rappresenta il polo
turistico più importante sulla costa jonica
e proprio per la sua bellezza è difinita
"la perla dello Jonio"

Scalea (Scalìa in calabrese)

è un comune italiano di 10.330 abitanti
della provincia di Cosenza in Calabria.
Sede di insediamenti fin dalla preistoria,
dopo la costruzione di un convento
francescano nel XIII secolo ad opera di
Pietro Cathin, discepolo di Francesco
d'Assisi, divenne un centro religioso e
culturale. Per la posizione di scalo
marittimo
, fu sottoposta nei secoli
dagli attacchi di saraceni e corsari. 
Fortemente danneggiata dai 
bombardamenti aeronavali da parte
delle forze armate anglo-americane
nel corso dell'ultimo conflitto, è centro
turistico e balneare, con la città vecchia
arroccata a dominare la parte moderna
che si affaccia sulle ampie spiagge

Scilla
(anticamente u Scigghiju in calabrese) 

è un comune italiano di 5.097 abitanti
della provincia di Reggio Calabria, in
Calabria. Importante località turistica
e balneare poco a nord di Reggio,
Scilla costituisce uno tra i borghi più
belli e caratteristici d'Italia, meta di 
artisti in ogni epoca e di ogni
nazionalità e frequentatissima meta
estiva.

  • Dove alloggiare
  • Dove mangiare

     

 

Ci puoi trovare su

Portale sulla Calabria realizzato dall' Ing. Spanò Piero Francesco -  http://ingegnerespano.it

Theme by Danetsoft and Danang Probo Sayekti inspired by Maksimer